Entroterra Riccione

L’entroterra di Riccione è un susseguirsi di colline, vigneti e piccoli borghi da cui si vede il mare. pochi chilometri da Riccione e dalla costa adriatica si trovano i numerosi itinerari turistici della Signoria dei Malatesta, borghi e castelli dove il tempo si è fermato.

Fra questi, alcuni che meritano sicuramente una visita:

 

Gradara (a circa 15 Km)
Il castello fu teatro della tragica vicenda d’amore di Paolo Malatesta e Francesca da Rimini, narrata dagli indimenticabili versi di Dante Alighieri. Da non perdere, ogni anno a luglio, l’Assedio al Castello: rivisitazione storica dell’assedio del 1446 con straordinari effetti pirotecnici e borgo tutto a tema medievale.

Verucchio (a circa 26 Km)
La rocca, che spesso ospita mostre d’arte, del XII secolo è una delle più grandi e meglio conservate tra quelle appartenute ai Malatesta. Da non perdere, ogni anno a luglio, il Verucchio Festival: concerti sotto le stelle di artisti provenienti da tutto il mondo, invitati dal grande pianista Ludovico Einaudi.

Torriana e Montebello (a circa 30 Km)
I castelli malatestiani di Torriana e Montebello sorgono uno di fronte all’altro, su due speroni di roccia.. Secondo la leggenda, qui fu ucciso Gianciotto Malatesta, il geloso marito di Francesca da Rimini.

Il castello di Montebello è tuttora visitabile: è conosciuto soprattutto per la leggenda di Azzurrina, una bambina-fantasma che di notte si aggirerebbe tra le mura.

Montescudo: borgo conteso tra Montefeltro e Malatesta, offre una splendida vista panoramica sulla campagna circostante fino al mare

Mondaino: piccolo borgo medievale famoso per il Palio del Daino, rievocazione storica in costume che si svolge all’inizio di agosto. Il castello malatestiano ospita al primo piano un Museo Paleontologico.

San Leo (a circa 41 Km)
Il castello, che domina il paesaggio dalla cima di uno sperone roccioso, nel periodo del regno pontificio comprendeva un  carcere dove furono rinchiusi personaggi famosi come l’alchimista conte di Cagliostro e alcuni protagonisti del Risorgimento. Oggi è un museo, dove sono conservate armi storiche, oggetti appartenuti a Cagliostro e vengono ospitate numerose mostre d’arte. Da non perdere, ogni anno ad agosto il festival Alchimia-Alchimie, in ricordo del Conte di Cagliostro: cene in fortezza, indimenticabili spettacoli pirotecnici, incontri e un mercatino magico-esoterico, per un viaggio alla scoperta di leggende e miti legati alla notte dei tempi.

San Marino (a circa 27 km)
La Repubblica più piccola del mondo si distingue da lontano per i suoi tre castelli, in cima a tre alture. Il borgo medievale è in gran parte ricostruito; merita una visita per l’aspetto pittoresco e lo splendido panorama.
Da non perdere, a luglio, le “Giornate Medievali”: giullari, musica, danze e tanti spettacoli animano i castelli di San Marino per 4 sorprendenti giornate

 

Le altre mete più gettonate sono: Montegridolfo, Santarcangelo di Romagna, Torriana e Urbino